Albo Pretorio on line

Albo Pretorio on line

D.Lgs. n.33 del 14/03/2013

Amministrazione Trasparente

Web Gis

Web Gis

Accessibilità



questo sito e' conforme alla legge 4/2004

Fatturazione Elettronica

Fatturazione Elettronica

Elezioni 2014

Elezioni 2014

PEC

PEC

Gli indirizzi PEC del Comune

 

Calcolo IMU

Calcolo IMU

Sportello SUAP

Sportello Unico per le Attività Produttive

Con tale link si assolve all’obbligo di pubblicazione della nuova modulistica edilizia unificata e standardizzata

RSS di - ANSA.it

La mietitura

Verso la metà di giugno, quando ormai i campi seminati a grano da “pascuni” verde smeraldo erano diventati color dell’oro, arrivavano i mietitori di Pallagorio, Carfizzi, Savelli, S.Nicola. Anche questa giornata di lavoro, vissuta come festa, può essere tradotta in un’immagine poetica: nei campi si vedevano uomini protetti da “ bavere” - una specie di grembiule - con le dita della mano sinistra, infilate in dei pezzi di canna per evitare tagli, e armati, nella mano destra, di “facigghie” di mezzo metro di diametro, tenere il grano con la mano sinistra e muovere il braccio destro con la stessa ritmicità di un metronomo. Quando arrivava il momento della trebbiatura, si metteva sotto la trebbia la coperta “i l’aria”, su cui poi rimaneva il grano. Il pranzo dei mietitori che consisteva in pasta con ceci, carne di maiale salata e prosciutto, veniva preparato dalla padrona “i l’aria”, cioè la zona in cui era posta la trebbia. Il cibo veniva trasportato in campagna, in quanto i mietitori non abbandonavano i campi se non dopo aver completato tutte le zone da mietere.
 
 

I cookie aiutano a fornire servizi di qualità. Navigando su questo sito accetti il loro utilizzo.     Informazioni

Comune di Casabona

P. IVA 00333110799

Sito ottimizzato per Mozilla Firefox e Google Chrome

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.426 secondi
Powered by Asmenet Calabria